3nding
quartodisecolo:

“Siamo nella sala riunioni della Sebino. Qualcuno ha avuto l’idea di far produrre questo obbrobrio fatto di cinque mazzarelle che puoi ruotare per far assumere loro varie configurazioni laocoontiche. Cioè, oltre a quelle quattro/cinque di natura vagamente zozzop0rnografica che sono le prime che verrebbero in mente a chiunque. Quel qualcuno è stato licenziato, ma lo stock è lì, già pronto, e va venduto. Completamente rosso in viso, il presidente urla, percuotendo ripetutamente il tavolo con il pugno chiuso: “E ORA, PORCOGGIUDA, MI DITE COME LO CHIAMIAMO QUESTO… QUESTO… QUESTO CAZZO DI COSO?”. Parte timido un applauso, poi via via più convinto. È la nascita del COSO, il gioco di mobilità creativa più pezzente degli ultimi settecento anni” (via Le pubblicità fuorvianti di Topolino: il best of - L’Antro Atomico del Dr. Manhattan)

quartodisecolo:

“Siamo nella sala riunioni della Sebino. Qualcuno ha avuto l’idea di far produrre questo obbrobrio fatto di cinque mazzarelle che puoi ruotare per far assumere loro varie configurazioni laocoontiche. Cioè, oltre a quelle quattro/cinque di natura vagamente zozzop0rnografica che sono le prime che verrebbero in mente a chiunque. Quel qualcuno è stato licenziato, ma lo stock è lì, già pronto, e va venduto. Completamente rosso in viso, il presidente urla, percuotendo ripetutamente il tavolo con il pugno chiuso: “E ORA, PORCOGGIUDA, MI DITE COME LO CHIAMIAMO QUESTO… QUESTO… QUESTO CAZZO DI COSO?”. Parte timido un applauso, poi via via più convinto. È la nascita del COSO, il gioco di mobilità creativa più pezzente degli ultimi settecento anni” (via Le pubblicità fuorvianti di Topolino: il best of - L’Antro Atomico del Dr. Manhattan)